Gratin dauphinois a modo mio

Ho rivisitato questo classico della tradizione francese, un piatto non certo dei più leggeri ma dal gusto intenso ed inconfondibile. Vi do la ricetta per due persone:

4 patate di media grandezza

2 cipolle bianche

400 ml di panna fresca

100 ml di acqua

100 gr di parmigiano reggiano 

Sale, pepe, burro e noce moscata 

Mondate e pelate le patate quindi tagliatele a rondelle di circa mezzo centimetro di spessore, eseguite lo stesso procedimento con le cipolle; immergete le patate nella panna e nell’acqua mescolate insieme aggiungendo un pizzico di sale e scaldate il tutto lasciando sobbollire per 10 minuti, nel frattempo scaldate una padella antiaderente e arrostite le cipolle, che siano ben abbrustolite così che trasmettano il colore alla salsa successivamente. Trascorsi 10 minuti togliete le patate dal pentolino e adagiatene un primo strato in una teglia da forno imburrata, aggiungete uno strato di cipolle quindi ricoprite con altre patate; versate la salsa rimasta all’interno del tegame su tutta la superficie della teglia. Condite con un pizzico di sale, pepe nero macinato al momento e noce moscata a piacere e spargete il parmigiano. Infornate a forno preriscaldato a 200 gradi per 15/20 minuti e il gioco è fatto. Superbo contorno ad un bell’arrosto o a ciò che più vi piace ma anche eventuale piatto unico: le calorie non mancano di certo!