Uovo simulato

Questo, che di primo acchito potrebbe sembrare un tradizionale english breakfast, è in realtà un esperimento a cui pensavo da parecchio tempo. Il piatto è un antipasto, una sferificazione inversa di miele d’acacia nostrano aromatizzato alla paprika e al the verde affumicato a freddo in casa con legni di rosmarino, maggiorana e alloro. L’albume è costituito da una robiola fresca condita con pepe nero e noce moscata. Il finto bacon è in realtà un insieme di purea di carota e zucchina che, passate al setaccio e aggiustate di sale sono state stese a strisce vicine, su carta da forno, poi pressate leggermente quindi fritte in padella tra i due lembi di carta e in fine lasciate ad acciugate in forno. Un altro esperimento riuscito.

Annunci

2 pensieri riguardo “Uovo simulato

  1. Potresti cambiare lavoro e andare dal grande adrià Ferran chissà che non gli insegni tu qualcosa…. Ahahah… Scherzo sono sempre molto interessanti le tue creazioni, ma prima o poi qualcosa lo dovrai preparare anche per tuo cognato e tua cognata….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...